SF&P, anche in partnership con i più importanti studi legali di diritto internazionale, offre assistenza ai propri clienti innanzi alla Corte Europea dei Diritti dell’Uomo.

Quando un cittadino ritiene che lo Stato italiano abbia violato alcuni diritti sanciti dalla Convenzione Europea dei Diritti dell’Uomo è possibile ricorrere, a determinate condizioni, innanzi alla Corte EDU.

Tra i casi più significativi seguiti da SF&P, sono attualmente pendenti, ed hanno superato il vaglio di ammissibilità della Corte, il caso della mancata tutela in sede interna della lesione del diritto alla vita ed il caso di un soggetto sottoposto a due processi per i medesimi fatti.